Associazione Amici del Bigorio

È dal lontano 1967 che il Convento del Bigorio vive una sua attività particolare. Seguendo le direttive dei Superiori di allora, che volevano che i frati fossero sempre più vicini alle esigenze della società, i nostri conventi sono stati messi a disposizione di tutti coloro che desideravano trovare degli spazi per delle attività di carattere religioso, culturale e sociale.

Il Bigorio fu uno dei primi conventi che, con una tradizione antica, si è trasformato in attiva sede d’irradiazione culturale e spirituale aperta alla popolazione. Con questa nuova attività, il convento passò da una situazione economica di autonomia ad una deficitaria.

Il Bigorio è uno strumento estremamente importante, un punto di riferimento per la Regione Cappuccina ed anche per la vita del nostro paese. Ma questo è assai costoso. E costoso diventa l’impegno di produrre al Bigorio un bene di altro valore e di venderlo ad un prezzo politico, ad un prezzo cioè per quanto possibile basso, così da rendere un servizio assai apprezzabile a coloro che lo utilizzano.

I termini del problema sono molto chiari: si tratta di agire subito con un intervento di sostegno. Questo intervento dovrà essere sicuro, continuo, adeguato nella misura, proprio per assicurare in futuro questa impostazione alternativa del Convento del Bigorio. Per questa ragione, il 28 novembre 2011, su invito di Fra Roberto e di un gruppo di amici, è stata ufficialmente costituita l’associazione denominata “Amici del Bigorio”.
Nell’art. 3 dello statuto si legge: “l’associazione ha lo scopo di promuovere e sostenere finanziariamente l’attività multiculturale, sociale e comunitaria del Convento di Santa Maria del Bigorio. Essa inoltre si occupa della conservazione e della promozione dei beni artistici e del patrimonio librario presenti nel Convento”. Con ostinazione e senso di responsabilità, l’associazione “Amici del Bigorio” cercherà di operare in questo senso: dopo aver ricevuto, s’intende dare.

Con questo spirito e con le finalità descritte nello statuto il comitato dell’ associazione “Amici del Bigorio” fa appello alla vostra generosità chiedendo un contributo finanziario che potrete versare sul conto della Banca dello Stato, 6501 Bellinzona – CCP 65-433-5 a favore del conto CH83 0076 4613 0850 C000 C intestato all’associazione Amici del Bigorio, Capriasca. Con un contributo minimo annuo di Fr. 50.- diventerete membri dell’Associazione “Amici del Bigorio”.
È possibile dedurre le offerte nella dichiarazione delle imposte.

Il Comitato

  • Bruno Lepori (Presidente)
  • Fra Roberto Pasotti (Vice presidente)
  • Edo Bobbià (segretario)
  • Fra Michele Ravetta
  • Marcello Bernardi
  • Peter Keller
  • Marco Peverelli
  • Fra Ugo Orelli
  • Fumasoli Gemma
  • Roberto Mazzantini

Lo Statuto

Attività Culturali

Rendiconti

Per mantenere un rapporto di amicizia e di collaborazione con tutti gli associati, ogni anno, alla vigilia dell’Ascensione viene indetta l’assemblea dei soci.

Scarica la presentazione dell’Assemblea 2016.